Coming Up Fri 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

I profughi ‘dimenticati dall’Europa’ sull’isola di Lesbo

Campo profughi di Moria a Lesbo Source: UNICEF/UNI376682/Canaj Magnum

Con oltre 12.000 persone, tra cui 4.000 bambini, il campo profughi sull’isola greca era il più grande d’Europa quando è stato colpito da un incendio: a un mese dall'evento sono ancora 7.500 le persone costrette a vivere in condizioni disumane.

A un mese dagli incendi che hanno distrutto il campo profughi di Moria a Settembre 2020, più di 7.500 persone sono ancora costrette a vivere in condizioni disumane in un nuovo campo costruito a Lesbo.

Con oltre 12.000 persone, tra cui 4000 bambini, il campo profughi sull’isola greca era il più grande d’Europa.

Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia, ha raccontato come si stanno coordinando gli sforzi per creare nuove condizioni di sicurezza per i rifugiati.

“Ci sono 400 bambini non accompagnati che abbiamo identificato che sono stati trasferiti a Salonicco appena dopo l’incendio, e gli stati EU si sono impegnati ad accoglierli nei loro Paesi, ma a margine di questi ce ne sono altri 3800 ancora a Lesbo senza una sistemazione e senza accesso ai servizi di base”.

Iacomini ha spiegato che questi minori vengono da famiglie in fuga da guerre e carestie provenienti da Siria, Iraq e diversi paesi africani. 

“Non dobbiamo dimenticare che le politiche adottate fino ad oggi in Europa per il riconoscimento e l’impegno alla ricollocazione dei rifugiati è proceduto molto a rilento, facendo sì che da 3.000 il campo arrivasse a ospitare oltre 12.000 persone. Speriamo che l’impegno rinnovato dalle potenze europee di farsi carico di queste persone venga rispettato”.

Ascolta l'intervista a Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia

I profughi ‘dimenticati dall’Europa’ sull’isola di Lesbo
00:00 00:00

Tutti gli abitanti del Victoria devono indossare una mascherina quando escono di casa, ovunque vivano.

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti.

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080. 

Notizie e informazioni sono disponibili in 63 lingue all'indirizzo www.sbs.com.au/coronavirus

Ascolta SBS Italian tutti i giorni, dalle 8am alle 10am. Seguici su FacebookTwitter e Instagram.

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
I profughi ‘dimenticati dall’Europa’ sull’isola di Lesbo 09/10/2020 07:48 ...
Le nuove migrazioni italiane e il coronavirus: il mondo si allontana? 26/11/2020 18:50 ...
Si spegne la stella di Maradona 26/11/2020 08:14 ...
News Flash giovedì 26 novembre 26/11/2020 04:14 ...
La cucina italiana, un caleidoscopio di cucine regionali 26/11/2020 23:35 ...
Ep.138: I nuovi suoni d'Australia 26/11/2020 05:27 ...
Giornale radio giovedì 26 novembre 2020 26/11/2020 10:33 ...
"La mia speranza è che un giorno mia mamma possa tornare da me" 25/11/2020 14:03 ...
La finanziaria del Victoria, "investimenti in infrastrutture, costruzioni e progetti di grande respiro" 25/11/2020 10:05 ...
Le nuove frontiere dell'agricoltura nello spazio 25/11/2020 20:08 ...
View More