Coming Up Mon 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

"Il giorno che ha cambiato le nostre vite”

Il momento in cui il secondo aereo dirottato colpisce la torre numero 2 - o torre sud - del WTC di New York Source: National September 11 Memorial & Museum

L'11 settembre 2001 Giovanni Floris era a New York. A 20 anni di distanza, il giornalista rievoca quella tragedia che ha segnato un'epoca.

“In 20 anni siamo passati dall’idea che potevamo esportare il nostro modello all’idea che qualsiasi cosa possa minacciarlo”.

Giovanni Floris, giornalista e presentatore TV, l'11 settembre del 2001 aveva 33 anni e si trovava a New York in qualità di corrispondente della RAI. 

Il ricordo del giornalista Vincenzo Martucci

"Mi accorsi subito che quella tragedia aveva a che a fare con la storia, non con la cronaca. Come la pandemia che stiamo vivendo adesso" racconta a SBS Italian.

"Di quella giornata porto dentro molte immagini e molte sensazioni" aggiunge Giovanni Floris, rievocando l'attacco alle Torri Gemelle.

Firefighters work beneath the destroyed mullions, the vertical struts which once faced the soaring outer walls of the World Trade Center
Firefighters work beneath the destroyed mullions, the vertical struts which once faced the soaring outer walls of the World Trade Center
AP

Una tragedia nella quale persero la vita circa tremila persone ma che ha segnato i nostri tempi al di là del bilancio delle vittime e dei danni materiali.

E persino al di là dello shock rappresentanto dai primi attentati di quella portata sul suolo americano. 

La paura è diventata una componente del nostro vivere

"L'11 settembre venne meno la sicurezza perché era stato colpito il cuore del Paese che ci aveva dato ogni certezza" racconta Giovanni Floris.

"A venti anni di distanza siamo incerti sul futuro, e questo ci ha chiuso attorno ai nostri immediati interessi personali".

Il memoriale del WTC di New York
Il memoriale del WTC di New York
Photo by Gary Hershorn/Getty Images

Riascolta la testimonianza di Giovanni Floris:

"Il giorno che ha cambiato le nostre vite”
00:00 00:00

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti. 

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080.

Notizie e informazioni sono disponibili in 63 lingue all'indirizzo www.sbs.com.au/coronavirus

Ascolta SBS Italian ogni giorno, dalle 8am alle 10am.

Seguici su FacebookTwitter e Instagram o abbonati ai nostri podcast cliccando qui.

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
"Il giorno che ha cambiato le nostre vite” 11/09/2021 11:17 ...
"Mi piacerebbe scrivere, ma non ora. Voglio lavorare per i giovani" 28/11/2021 14:03 ...
La Victorian Opera pronta per la stagione 2022 28/11/2021 18:46 ...
Giornale radio domenica 28 novembre 2021 28/11/2021 09:38 ...
Melbourne, ecco perché il municipio di Moreland potrebbe cambiare nome 27/11/2021 18:28 ...
Giornale radio sabato 27 novembre 2021 27/11/2021 12:24 ...
"Swala for Christmas", una campagna per sostenere l'educazione delle adolescenti in Tanzania 26/11/2021 07:27 ...
TedX Sydney, l'eresia al centro dell'intervento di Monica Gagliano 26/11/2021 07:32 ...
Elezioni Comites e patronati nel Victoria, c’è conflitto d’interesse? 26/11/2021 09:53 ...
"Studiavo italiano pensando di migliorare la mia carriera, invece ho trovato l'amore" 26/11/2021 13:47 ...
View More