Coming Up Tue 8:00 AM  AEST
Coming Up Live in 
Live
Italian radio
SBS IN ITALIANO

L'Italia inizia a riaprire, "un rischio ragionato"

I lavoratori dello spettacolo protestano in Piazza del Popolo a Roma il 17 aprile. Mille bauli per ricordare uno dei settori più colpiti negli ultimi mesi. Source: AAP Image/EPA/ANGELO CARCONI

Dal 26 aprile, con alcune limitazioni, riaprono in Italia scuole, bar, ristoranti, cinema, teatri ed eventi all'aperto. In questi giorni verranno prese le decisioni su come attuare queste misure in sicurezza.

In Italia la campagna di vaccinazione sembra proseguire in modo efficiente, nonostante gli intoppi dati dalle nuove indicazioni sull'utilizzo del vaccino AstraZeneca e la scarsità di dosi a disposizione, più volte denunciata da più parti.


In primo piano dall'Italia

  • Riaprono scuole in presenza, bar, ristoranti, cinema, teatri
  • Le misure attuative verranno discusse oggi dal Comitato Scientifico del Ministero della Salute
  • Il paese raggiunge 15 milioni di vaccinazioni, un milione soltanto negli ultimi tre giorni

Dopo aver oltrepassato il traguardo delle 15 milioni di vaccinazioni, un milione dei quali nei tre giorni scorsi, è arrivata la decisione del governo italiano di interrompere la politica del solo rigore.

Il presidente del consiglio Mario Draghi ha comunicato che dal 26 aprile si potrà tornare a scuola in presenza su tutto il territorio nazionale, in misura diversa a seconda del colore della regione. 

Molte attività commerciali potranno riaprire, inclusi bar e ristoranti, sia a pranzo che a cena ma solo all'aperto e con coprifuoco alle 22. Anche musei, teatri, cinema e spettacoli all’aperto riaprono, con capienza limitata.

Noi abbiamo preso un rischio ragionato. Se i comportamenti verranno osservati, la probabilità che si debba tornare indietro è molto bassa.

Un rischio ragionato, ma anche obbligato, sottolinea il giornalista Carlo Fusi ai microfoni di SBS Italian, riflettendo su quella che è una scelta in qualche modo attesa.

"Ci sono state proteste di piazza, ci sono intere categorie in sofferenza, ci sono i giovani che non sanno se andare a scuola o no,  ci sono le famiglie che non sanno come organizzarsi", dice Carlo Fusi, per spiegare una sfida che andrà combattuta tra la sicurezza e un lento ritorno alla produttività.

"La stagione turistica è alle porte e il turismo conta per il 12 per cento del PIL", commenta Fusi affermando che gli operatori "non reggerebbero un'estate senza spiragli di riaperture."

Ascolta l'intervento completo di Carlo Fusi

L'Italia inizia a riaprire, "un rischio ragionato"
00:00 00:00

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti. 

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080.

Notizie e informazioni sono disponibili in 63 lingue all'indirizzo www.sbs.com.au/coronavirus

Ascolta SBS Italian tutti i giorni, dalle 8am alle 10am. 

Seguici su FacebookTwitter e Instagram o abbonati ai nostri podcast cliccando qui.

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
L'Italia inizia a riaprire, "un rischio ragionato" 19/04/2021 11:43 ...
Dai nostri archivi: Storie d'altri tempi, i sopravvissuti del Grande Torino 10/05/2021 22:34 ...
News Flash lunedì 10 maggio 2021 10/05/2021 05:47 ...
Dopo Brexit e COVID, la prossima sfida per Londra potrebbe essere la Scozia 10/05/2021 11:46 ...
Giornale radio lunedì 10 maggio 2021 10/05/2021 13:14 ...
Anche i campioni piangono 10/05/2021 28:55 ...
Lo shock di scoprirsi figlio di Pippo Baudo 09/05/2021 13:09 ...
Conto i tuoi passi, il nuovo singolo di Giorgio Ciccarelli 09/05/2021 12:12 ...
Giornale radio domenica 9 maggio 2021 09/05/2021 11:02 ...
Gianna Fratta, la direttrice d'orchestra che il mondo ci invidia 09/05/2021 25:03 ...
View More