Coming Up Sun 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

La nuova lista DAMA ad Orana

Nuova lista, vecchi problemi: il “dramma del Dama di Orana” nell'appuntamento dedicato ai visti australiani.

Ad Orana, la regione che include Dubbo nel NSW, a partire da questo mese è attivo un DAMA (Designated area migration agreements) che si allinea con i DAMA negli altri stati ma con alcune peculiarità.

Nell’Orana vi è una carenza di lavoratori specializzati, per cui, dopo una consultazione approfondita con le aziende e gli enti locali, è stata stilata una lista di occupazioni idonee alla richiesta di un visto fuori dai percorsi standard.

“In realtà il percorso è lo stesso che si applica in città - dove si lavora per tre anni con lo stesso sponsor prima di poter richiedere la residenza permanente, però ci sono delle facilitazioni nei requisiti richiesti”, racconta a SBS Italian l’agente d’immigrazione Emanuela Canini. Si tratta di un accordo che porta alla residenza permanente per quasi tutte le occupazioni sulla lista.

Il datore di lavoro contatta il centro regionale dell’Orana e fa richiesta di un accordo personalizzato che durerà cinque anni. Una volta approvato, procederà con la richiesta al Dipartimento dell’Interno, sia per la sponsorizzazione sia per la cosidetta ‘nomination’. La procedura si concluderà poi con la richiesta del visto del lavoratore interessato.

Le tasse richieste sono quelle usuali dei percorsi standard dei rispettivi visti, ma è presente anche una tassa che lo sponsor deve pagare all’Orana: si tratta di ben 1000 dollari, molto di più di quanto richiesto da tutti gli altri DAMA, che in qualche caso sono addirittura gratuiti.

“L’Orana si fa pagare anche 297 dollari più GST per ricevere la newsletter”, sottolinea Emanuela Canini, “quando tutti gli altri Stati e regioni la mandano gratuitamente”.

Orana Region Designated Area Migration Agreement (DAMA)
Regional Development Australia ORANA

Le occupazioni in lista 

In lista ci sono molte occupazioni legate all’industria delle costruzioni e delle infrastrutture, come ingegneri, autisti di camion, manovratori di macchinari pesanti. Poi si trovano alcune occupazioni nel campo sanitario, (in particolare molte tipologie di infermieri), occupazioni tipiche della ristorazione, alcune relative all’agricoltura e qualcuna relativa all’amministrazione. In tutto le occupazioni nella lista di Orana sono 73 e tutte portano a residenza permanente tranne quelle di ‘Wine Maker’ e ‘Mixed Crop and Livestock Farm worker’, la definizione di bracciante. 

Facilitazioni e requisiti 

Per alcune occupazioni ci sono alcune facilitazioni. Ad esempio, c’è la possibilità di trovare occupazioni che normalmente non sono sulle liste DAMA. Nella lista vengono indicate qualifiche ed esperienza lavorativa richieste da ogni occupazione. Qualcuna di esse richiede meno esperienza lavorativa di altre, previa la valutazione del Vetassess. Alcune occupazioni – tra cui molti lavori manuali - richiedono un livello di inglese inferiore; sarà sufficiente un 5 di media e almeno 4,5 in ogni componente dello Ielts, invece del 6 in ogni componente del visto standard.

Un’altra concessione è quella del salario: si potrà scendere al di sotto della soglia minima annuale di 53,900 dollari ma non oltre il 10%.

Lo sponsor dovrà avere iniziato la sua attività da almeno 12 mesi e dovrà dimostrare di avere tutti i requisiti delle sponsorizzazioni standard. Dovrà poi dare prova di avere adeguate capacità finanziarie, essere in regola con la legge e dimostrare di non aver trovato nessun australiano per quel lavoro.

Se io fossi un ingegnere o un’infermiera, perché dovrei andare in Orana se non ho nessun vantaggio? Già è difficile trovare persone che  si spostano in queste aree, ma così non c’è nessun incentivo 

“Sono un po’ perplessa sulle facilitazioni”, racconta Emanuela Canini, "noto nella lista molte occupazioni di alto livello professionale che sono già nella lista medium-long term e che quindi hanno accesso a tutti i visti possibili per raggiungere la residenza permanente”.

A queste occupazioni l’Orana non ha dato nessuna facilitazione ulteriore, il limite di età rimane sempre a 45 anni, mentre le qualifiche, gli anni di esperienza e l’inglese richiesti sono gli stessi di un visto normale. Anche il salario non può scendere al di sotto di quello richiesto con altri visti. 

“A me sembra che questa politica di ripopolamento del governo che stanno sbandierando da mesi, faccia acqua  da tutte le parti”, dichiara l’agente d’immigrazione, “vedremo poi i numeri tra un anno”.

Ascolta SBS Italian tutti i giorni, dalle 8am alle 10am. Seguici su FacebookTwitter e Instagram.

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
La nuova lista DAMA ad Orana 25/10/2019 13:12 ...
Australia, dietro le quinte degli 88 giorni in fattoria 18/01/2020 10:19 ...
Dall'Australia all'Indonesia alla ricerca dell'onda perfetta 18/01/2020 14:07 ...
La sabbia di Uluru, Alessandra e Leo 17/01/2020 12:18 ...
Tre italoamericane in Australia 17/01/2020 07:36 ...
Incendi, "operazione militare" salva i pini di Wollemi 17/01/2020 12:10 ...
Giornale radio venerdì 17 gennaio 2020 17/01/2020 13:28 ...
Missione di Natale a Kilis 17/01/2020 07:25 ...
Vladimir per sempre 17/01/2020 07:47 ...
Che cosa mangiavano Verdi, Rossini e Puccini? Ce lo dice SBS TV! 16/01/2020 07:20 ...
View More