Coming Up Sat 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

"New York diventò un cimitero"

La drammaticamente celebre immagine del falling man, una delle foto più simboliche della tragedia dell'11 settembre Source: AP Photo/ Richard Drew

La tragedia dell'11 settembre 2001 nei ricordi del giornalista Vincenzo Martucci.

Venti anni fa il mondo veniva scosso da una serie di attacchi sul territorio statunitense, i primi della storia sul suolo americano.
 
Il piano ordito da Al Qaeda portò al dirottamento di quattro aerei di linea, due due quali si schiantarono contro le Torri Gemelle di New York facendole crollare.
 
 
Un terzo aereo si abbattè sul Pentagono, la sede del Ministero della Difesa, mentre un quarto (destinato molto probabilmente al Campidoglio di Washington), fu fatto precipitare in un campo in Pennsylvania dagli stessi passeggeri del volo, nel frattempo informati degli altri attentati. 
 
Le vittime furono circa tremila, ma l’impatto dell’11 settembre andò oltre il bilancio delle perdite umane e materiali e portò a cambiamenti radicali nelle nostre vite. 

Un'immagine che precede di pochi istanti il crollo delle torri del World Trade Center di New York, in fiamme dopo essere state centrate da due aerei.
Un'immagine che precede di pochi istanti il crollo delle torri del World Trade Center di New York, in fiamme dopo essere state centrate da due aerei.
AP Photo/Richard Drew

Lo spettro del terrorismo internazionale modificò i rapporti tra est e ovest del mondo, spinse i governi a rivedere in senso restrittivo molte leggi a tutela delle libertà individuali, oltre a quelle sulla sicurezza e sull'immigrazione.

La mattina di quella giornata che ha cambiato per sempre anche il nostro modo di aggregarci e di viaggiare, il giornalista Vincenzo Martucci si trovava nella Grande Mela. 

Quando stavo arrivando stava cadendo una torre e c'erano persone che si buttavano nel vuoto 

Dopo aver visto in TV le immagini del primo aereo abbattuto contro un grattacielo del World Trade Center, Vincenzo avvisò i famigliari in Italia e si diresse, correndo, verso le Torri Gemelle.

"In quei giorni New York divenne un cimitero" racconta a SBS Italian.

Riascolta la testimonianza di Vincenzo Martucci:

"New York diventò un cimitero"
00:00 00:00

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti. 

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080.

Notizie e informazioni sono disponibili in 63 lingue all'indirizzo www.sbs.com.au/coronavirus

Ascolta SBS Italian ogni giorno, dalle 8am alle 10am.

Seguici su FacebookTwitter e Instagram o abbonati ai nostri podcast cliccando qui.

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
"New York diventò un cimitero" 11/09/2021 22:39 ...
Concorso letterario Tommaso Favino, chi sono gli studenti premiati? 03/12/2021 11:23 ...
Associazione di Cooperazione e Solidarietà, progetti di economia sostenibile nella Striscia di Gaza 03/12/2021 08:22 ...
Riapertura dei confini, i possessori di visti temporanei dovranno attendere il 15 dicembre 03/12/2021 11:58 ...
Ultima seduta dell'anno in parlamento, tra addii e emergenza Omicron 03/12/2021 12:13 ...
Serie A femminile, film biografici, cibo e tanto altro questa settimana su SBS TV 03/12/2021 07:18 ...
Giornale radio venerdì 3 dicembre 2021 03/12/2021 10:54 ...
I piatti del cuore, quelli "della domenica" 02/12/2021 24:45 ...
Ep.188: Dopo 80 anni, il “marinaio ignoto” ritrova il suo nome 02/12/2021 07:20 ...
Aperta a Brescia la mostra dell'artista dissidente cinese Badiucao 02/12/2021 15:20 ...
View More