Coming Up Fri 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

Un conflitto che potrebbe infiammare il Caucaso

Le forze militari armene bombardano carri armati azeri nella regione contesa del Nagorno-Karabakh Source: Armenian Defense Ministry

Lo scontro militare tra Armenia e Azerbaigian per il controllo del territorio contesto del Nagorno-Karabakh si intreccia con gli interessi della Russia e della Turchia nella regione. L'analisi del giornalista Giuseppe D'Amato.

Soffiano venti di guerra tra l'Armenia e l’Azerbaijan, due ex Repubbliche Sovietiche del Caucaso che da secoli si contendono il Nagorno-Karabakh, un piccolissimo territorio grande come il Molise.

L'enclave a maggioranza armena (quindi cristiana) in territorio azero (dove la religione maggioritaria è l'Islam) rivendica un'indipendenza che non è riconosciuta a livello internazionale.

Il Nagorno-Karabah è anzi formalmente controllato dal governo di Baku, appoggiato dalla Turchia. 

Un'immagine di archivio degli scontri del passato tra le forze militari di Armenia e Azerbaigian
Un'immagine di archivio degli scontri del passato tra le forze militari di Armenia e Azerbaigian
AAP


In evidenza: 

  • Da alcuni giorni le forze militari armene e azere si stanno scontrando nel territorio contesto del Nagorno-Karabakh.
  • Il conflitto per questa piccolissima porzione del Caucaso ha cause etniche, storiche e politiche ben precise che si intrecciano con gli interessi russi e turchi nella regione.
  • Il ruolo delle milizie paramilitari e dei mercerani e il rischio di un'escalation della tensione

Le relazioni tra Mosca e Ankara sono ancora tese dopo la guerra in Siria

I contrasti tra Yerevan e Baku hanno origini antiche che risalgono alla disputa territoriale nata nel 1918, quando le due etnie ottennero l'indipendenza dall'Impero Russo.

Le tensioni, rialimentate negli ultimi 30 anni dopo la frantumazione dell'URSS, potrebbero coinvolgere anche Russia e Turchia e infiammare tutta la regione. 

Riascolta qui l'intervento del giornalista Giuseppe D'Amato, con il resoconto degli scontri degli ultimi giorni tra Armenia e Azerbaigian per il controllo del Nagorno-Karabakh.

Un conflitto che potrebbe infiammare il Caucaso
00:00 00:00

Un uomo costretto ad abbandonare la sua abitazione nella provincia di Hadrut, nel Nagorno-Karabakh, abbraccia sua nipote
Un uomo costretto ad abbandonare la sua abitazione nella provincia di Hadrut, nel Nagorno-Karabakh, abbraccia sua nipote
AAP Image Karo Sahakyan ArmGov PAN Photo via AP

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti. L'elenco completo delle misure restrittive è disponibile qui: https://www.dhhs.vic.gov.au/stage-4-restrictions-covid-19

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080. 

Notizie e informazioni sono disponibili in 63 lingue all'indirizzo www.sbs.com.au/coronavirus. 

Ascolta SBS Italian tutti i giorni, dalle 8am alle 10am.

Seguici su FacebookTwitter e Instagram

Coming up next

# TITLE RELEASED TIME MORE
Un conflitto che potrebbe infiammare il Caucaso 02/10/2020 13:23 ...
Le nuove migrazioni italiane e il coronavirus: il mondo si allontana? 26/11/2020 18:50 ...
Si spegne la stella di Maradona 26/11/2020 08:14 ...
News Flash giovedì 26 novembre 26/11/2020 04:14 ...
La cucina italiana, un caleidoscopio di cucine regionali 26/11/2020 23:35 ...
Ep.138: I nuovi suoni d'Australia 26/11/2020 05:27 ...
Giornale radio giovedì 26 novembre 2020 26/11/2020 10:33 ...
"La mia speranza è che un giorno mia mamma possa tornare da me" 25/11/2020 14:03 ...
La finanziaria del Victoria, "investimenti in infrastrutture, costruzioni e progetti di grande respiro" 25/11/2020 10:05 ...
Le nuove frontiere dell'agricoltura nello spazio 25/11/2020 20:08 ...
View More