Coming Up Mon 8:00 AM  AEDT
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

L'arte della pizza napoletana candidata a patrimonio UNESCO

Source: pixabay

La pizza è il piatto italiano più conosciuto e diffuso al mondo. La sua candidatura agli elenchi dei patrimoni orali e immateriali dell'umanità dell'UNESCO ha attratto oltre due milioni di firme.

L’artigianalità della pizza napoletana fatta a regola d’arte è oggetto di una campagna mondiale che mira a promuovere la candidatura della pizza a patrimonio immateriale dell'umanità. La lista dei beni immateriali dell’UNESCO protegge infatti le tradizioni e le conoscenze culturali intangibili più significative presenti in tutto il mondo.

Dal 2010, su iniziativa dell’ex Ministro dell’Ambiente italiano Alfonso Pecoraro Scanio, sono state raccolte ben due milioni di firme per una petizione lanciata online nella sua fase iniziale. Fin da subito la candidatura ha raccolto numerosi consensi nonchè “firme in tutte le capitali del mondo, dall’Argentina al Giappone, ottenendo inizialmente l’appoggio dei pizzaioli, della Coldiretti e della Federazione Italiana Cuochi”, come ci raccontava lo stesso ex Ministro in un’intervista rilasciata a SBS Italian nell’aprile del 2016. Queste due milioni di firme rappresentano certamente un risultato storico per il simbolo culinario dell'Italia nel mondo e per il made in Italy in generale, che spesso è vittima di una vera e propria agropirateria, un neologismo che Pecoraro Scanio rivendica come di sua invenzione, e che definisce l'uso del marchio "made in Italy" per la vendita di prodotti non italiani.

Il Comitato Intergovernativo per la salvaguardia del patrimonio immateriale dell'Unesco annuncerà la sua decisione finale tra il 4 e l'8 dicembre a Seul, in Corea del Sud. Decisione che potrebbe portare la pizza a diventare il terzo bene italiano patrimonio dell’UNESCO, dopo la dieta mediterranea e la vite ad alberello di Pantelleria.

Intanto proprio in questi giorni l'astronauta Paolo Nespoli, attualmente in orbita intorno alla Terra sulla Stazione Spaziale Internazionale, ha pubblicato un divertente video in cui mostra le pizze che lui e i suoi compagni di missione sono riusciti a prepararsi. Insomma, in attesa della decisione dell'UNESCO, la pizza conquista lo spazio.