Coming Up Sun 8:00 AM  AEST
Coming Up Live in 
Live
Italian radio

Tutto quello che c’è da sapere sul COVID-19

SBS è impegnata a fornire informazioni attendibili nella vostra lingua per tenervi informati sull’epidemia di COVID-19. Questa scheda informativa comprende le informazioni da sapere per la nostra comunità.

Stay home.   Stay safe.   Stay connected.   Save lives.

Difficoltà finanziarie

"In caso di difficoltà finanziarie, visitate il sito www.moneysmart.gov.au o chiamate l'helpline del debito nazionale al numero 1800 007 007.

I contributi Jobseeker e Jobkeeper

I sussidi Jobkeeper saranno estesi fino a marzo 2021, e Jobseeker fino a dicembre 2020. Nei prossimi mesi il governo annuncerà i propri piani per JobSeeker. L'ammontare dei sussidi sarà ridotto dalla fine di settembre 2020.

JobSeeker

  • Ora ammonta a: 1.115$
  • Da fine settembre 2020: 815$

Inoltre, dalla fine di settembre, potrai guadagnare 300$ ogni due settimane, invece dei precedenti 106$, senza che il pagamento JobSeeker venga compromesso.

Dal 4 agosto chiunque riceva il sussidio di disoccupazione deve contattare i servizi di impiego e compiere quattro ricerche di lavoro al mese per poter continuare a ricevere il sussidio.

JobKeeper

Suddiviso in "due livelli", uno per lavoratori a tempo pieno e uno per lavoratori a tempo parziale.

Pagamenti per lavoratori a tempo pieno ogni due settimane:

  • Ora: 1.500$
  • Da fine settembre 2020: 1.200$
  • Da gennaio 2021: 1.000$

Pagamenti per lavoratori a tempo parziale ogni due settimane:

  • Ora: 1.500$
  • Da fine settembre 2020: 750$
  • Da gennaio 2021: 650$

Come si diffonde il COVID-19?

Il COVID-19 si diffonde da persona a persona attraverso:

  • Contatto ravvicinato con una persona mentre è infetta o nelle 24 ore precedenti alla comparsa dei sintomi
  • Contatto ravvicinato con una persona con un’infezione conclamata che tossisce o starnutisce
  • Contatto con oggetti o superfici (come maniglie o tavoli) contaminati da colpi di tosse o starnuti da una persona con infezione conclamata, seguito dal contatto con la bocca o la faccia

Il governo australiano suggerisce a tutti i residenti di scaricare la COVIDSafe app. Leggi qui per ulteriori informazioni.

Quali sono i sintomi del COVID-19?

I sintomi del coronavirus, secondo il sito del governo federale, possono variare da un leggero malessere alla polmonite. 

I sintomi del COVID-19 sono simili a quelli del raffreddore e dell’influenza, e comprendono:

  • Febbre
  • Sintomi respiratori
  • Mal di gola
  • Tosse
  • Mal di gola
  • Dispnea (respirazione difficoltosa)
  • Altri sintomi possono includere naso che cola, mal di testa, dolori muscolari o alle articolazioni, nausea, diarrea, vomito, perdita dell'olfatto, alterazione del gusto, perdita dell'appetito e affaticamento.

Le autorità hanno creato una lista dei sintomi di COVID-19 che potete consultare da casa https://www.healthdirect.gov.au/symptom-checker/tool/basic-details

Cosa devo fare se sviluppo i sintomi?

Se sviluppi i sintomi entro 14 giorni dall’arrivo in Australia o entro 14 giorni dall’essere entrato in contatto con qualcuno risultato positivo al COVID-19, devi contattare il tuo dottore per organizzare una visita o contattare la Coronavirus Health Information Hotline nazionale al 1800 020 080. Non recarti in una clinica o in un ospedale senza informarli del fatto che presenti i sintomi.

Prima del tuo arrivo, telefona alla clinica o all'ospedale e informali dei viaggi che hai fatto recentemente o se sei stato in contatto con un caso confermato di COVID-19. Devi rimanere isolato a casa, in un hotel o in ospedale fino a che le autorità sanitarie ti confermano che è sicuro riprendere le tue normali attività.

Se vuoi parlare con qualcuno dei tuoi sintomi, chiama la National Coronavirus Helpline per un consulto. La linea è attiva 24 ore al giorno, sette giorni su sette: 1800 020 080.

Il governo australiano sta rapidamente creando cliniche mediche respiratorie in tutto il Paese per esaminare clinicamente le persone con sintomi da lievi a moderati di COVID 19 (febbre, tosse, respiro corto, mal di gola e/o affaticamento).

Consultando questo link puoi scoprire se c’è una clinica respiratoria nel tuo stato o territorio e vicino alla tua zona, e scoprire come prenotare un appuntamento.

Se non ce n’è ancora una nella tua zona, visita healthdirect o il sito del dipartimento della salute del tuo stato o territorio per maggiori informazioni sulle cliniche della febbre e altri servizi disponibili.

Se hai problemi a respirare o hai un’emergenza medica, chiama lo 000.

0:00

Devo fare il test per il COVID-19?

Il governo federale ha deciso di estendere i criteri per potersi sottoporre ai test in tutta Australia a tutte le persone con sintomi lievi di COVID 19, per poter identificare rapidamente i casi positivi.

Quali sono i trattamenti medici per il virus?

Non ci sono cure specifiche per il coronavirus, ma la maggior parte dei sintomi può essere curata con assistenza medica appropriata. Gli antibiotici non sono efficaci contro i virus.

Chi è più a rischio di ammalarsi seriamente?

Alcune persone che sono state contagiate possono non presentare alcun sintomo, altre lievi indisposizioni da cui si rimettono facilmente; altre persone invece possono ammalarsi seriamente in tempi molto brevi. Basandosi sull’esperienza con altri tipi di coronavirus, le persone maggiormente a rischio sono:

  • Aborigeni o Isolani dello Stretto di Torres di oltre 50 anni con una o più malattie croniche
  • Persone dai 65 anni in su con condizioni mediche croniche. Le condizioni incluse nella definizione di “condizioni mediche critiche” verranno aggiornate men mano che emergono più elementi.
  • Persone dai 70 anni in su
  • Persone con il sistema immunitario compromesso

Come posso prevenire la diffusione del COVID-19?

La migliore difesa contro il virus è prestare attenzione nello starnutire/tossire in modo igienico e mantenere le distanze dagli altri se si è malati. Assicurati di: 

  • Non lasciare la tua abitazione a meno che non sia necessario
  • Mantenere la distanze di sicurezza di almeno 1,5 metri e rispettare la regola di una persona sola in quattro metri quadrati
  • Lavarti le mani frequentemente con acqua e sapone, prima e dopo aver mangiato e dopo essere andato in bagno
  • Coprire gli starnuti e i colpi di tosse, buttare i fazzoletti usa-e-getta e utilizzare disinfettante per mani a base alcolica
  • Se non ti senti bene, evita il contatto con gli altri (resta a più di 1,5 metri dalle altre persone)
  • Sii responsabile e stai a casa il più possibile

Chi ha l’obbligo di autoisolarsi?

  1. Tutte le persone che arrivano in Australia dopo la mezzanotte del 15 marzo 2020, o pensano di essere state a stretto contatto con un caso confermato di COVID-19, devono auto-isolarsi per 14 giorni.
  2. Tutti i viaggiatori che arrivano in Australia dalla mezzanotte del 28 marzo 2020, dovranno sottoporsi a 14 giorni di autoisolamento in luoghi designati (ad esempio, un hotel).

I viaggiatori verranno trasportati direttamente nei luoghi designate dopo essere stati sottoposti ai controlli della dogana e a controlli approfonditi sul suo stato di salute.

Il personale delle forze armate si unirà alla polizia locale nel recarsi nelle case e residenze di australiani che hanno l’obbligo di isolamento, come dettato da stati e territory, e riporteranno alla polizia locale se gli individui erano al proprio domicilio.

   3. Se ti hanno diagnosticato il COVID-19, resta a casa:

  • Non andare in luoghi pubblici come luoghi di lavoro, scuole, centri commerciali, asili o università
  • Chiedi a qualcuno di comprare generi di prima necessità lasciandoli davanti alla porta di casa
  • Non accogliere visitatori — solo le persone che abitano abitualmente con te possono stare a casa tua

Social distancing o distanziamento sociale

Le distanze di sicurezza, o social distancing, sono un modo per aiutare a rallentare la diffusione di virus come il COVID-19. Più spazio c’è tra te e gli altri, più difficile è per il virus diffondersi.

Il “social distancing” comprende l'evitare di toccare oggetti o superfici (come maniglie o tavoli) contaminate da un colpo di tosse o starnuto proveniente da una persona con un caso confermato di COVID-19.

Stay at home - Resta a casa

Il National Cabinet consiglia caldamente a tutti gli australiani di restare a casa a meno che debbano:

• acquistare generi di prima necessità;
• esigenze legate a salute e cure mediche, inclusa la necessità di prestare assistenza al altri;
• fare esercizio in linea con le direttive sugli assembramenti;
• lavorare e studiare se non possono farlo in remoto.

Posso fare visita a famigliari e amici in una casa di riposo?

Come regola generale valida per tutta l’Australia, non recarti in case di riposo se rientri in uno dei seguenti casi:

  • Sei ritornato da un viaggio all’estero negli ultimi 14 giorni.
  • Sei stato in contatto con un caso confermato di COVID-19 negli ultimi 14 giorni.
  • Hai sintomi di febbre o di infezione respiratoria (es. tosse, mal di gola, fiato corto)
  • Dal 1 maggio devi avere fatto il vaccino contro l’influenza per poter entrare in una casa di riposo. 

Alcuni stati e territori potrebbero avere regole specifiche nelle loro giurisdizioni, che non possono contraddire le raccomandazioni del National Cabinet.

Dovrei indossare una mascherina chirurgica?

Il recente aumento di trasmissione del COVID-19 a livello comunitario ha fatto sì che ora alcuni stati e territori raccomandino o impongano l'uso della mascherina.

Le mascherine sono ora obbligatorie o raccomandate nel Victoria (a seconda di dove si vive) a causa degli alti tassi di trasmissione a livello comunitario che si sono verificati nello stato. Per maggiori informazioni: www.dhhs.vic.gov.au/face-coverings-covid-19

Alle persone che risiedono in New South Wales è stato richiesto di prendere in considerazione l'utilizzo della mascherina se vivono o lavorano in un'area considerata hotspot e laddove mantenere il distanziamento fisico sia impossibile.

La mascherina può essere usata come precauzione aggiuntiva, ma bisogna continuare a:

  • restare a casa se non ci si sente bene
  • mantenere il distanziamento fisico (più di 1,5m) dalle altre persone, quando si è fuori casa
  • evitare assembramenti e spazi chiusi affollati
  • lavarsi le mani e starnutire o tossire nella piega del gomito

Qualora le circostanze cambiassero nel tuo stato o territorio, le direttive sulle mascherine potrebbero cambiare. È importante restare aggiornati sulle direttive nella tua area locale. Il governo del tuo stato o territorio fornirà le informazioni rilevanti.

Per maggiori informazioni: www.health.gov.au/news/health-alerts/novel-coronavirus-2019-ncov-health-alert/how-to-protect-yourself-and-others-from-coronavirus-covid-19

Viaggiare da e verso l’Australia

Cittadini e cittadine australiani devono evitare tutti i viaggi non essenziali all'interno del Paese. Stati e territori possono applicare le loro restrizioni, tra cui la chiusura dei confini statali. Gli unici stati e territori che non hanno chiuso i loro confini sono Victoria, New South Wales e ACT.

Mezzi pubblici di trasporto

I mezzi pubblici di trasporto sono di competenza degli stati e dei territori ed il National Cabinet approva una serie di principi per aiutare a gestire la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei passeggeri sulle reti di trasporto pubblico, tra cui:

Viaggiatori internazionali

Tutti i viaggiatori internazionali che arrivano in Australia, a prescindere dalla loro nazionalità o dal luogo di provenienza devono trascorrere un periodo di autoisolamento di 14 giorni in luoghi designati prima di poter andare altrove.

Essi saranno testati appena cominciano la quarantena obbligatoria in albergo e prima di poter tornare a casa dopo 14 giorni. 

È  anche possibile debbano pagare il costo della propria quarantena. Queste regole sono gestite e fatte applicare dai governi di ogni giurisdizione australiana. Ecco i dettagli: 

Cittadine e cittadini australiani e residenti permanenti non possono viaggiare all’estero a causa delle restrizioni imposte per limitare il contagio da COVID 19. 

Tuttavia, se vuoi partire dall’Australia, puoi fare domanda online per ottenere un’esenzione che ti permetta di viaggiare se appartieni ad una di queste categorie:

  • il tuo viaggio avviene come parte della risposta all’epidemia di COVID 19, inclusa la fornitura di aiuti
  • il tuo viaggio è essenziale per settori critici (inclusi quelli di importazione ed esportazione)
  • stai viaggiando per ricevere urgenti trattamenti medici che non sono disponibili in Australia
  • stai viaggiando per affari personali urgenti e inevitabili
  • per ragioni umanitarie
  • il tuo viaggio ha motivi di interesse nazionale

Aeroporti internazionali di transito

I regolamenti riguardanti i viaggi cambiano rapidamente e con poco preavviso. Se hai deciso di tornare in Australia:

  • controlla attentamente il tuo itinerario e rimani in contatto con la compagnia aerea o l’agenzia di viaggio
  • segui gli annunci ufficiali degli aeroporti in cui transiti e delle autorità governative
  • contatta l’ambasciata o il consolato più vicini delle nazioni in cui transiti se hai qualsiasi domanda sui requisiti di accesso e di uscita

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, consulta il sito www.smartraveller.gov.au

Come stanno tenendo sotto controllo l’epidemia le autorità australiane?

Il primo ministro ha attivato l’Emergency Response Plan for Novel Coronavirus (COVID-19).

Il governatore generale dell'Australia ha prorogato il periodo di emergenza per la biosicurezza umana per tre mesi dal 17 giugno 2020 al 17 settembre 2020.

Aiuti per le bollette elettriche, acqua e imposte

Le autorità offrono forme di pagamento flessibile per I nuclei famigliari e le piccolo imprese:

  • Impedendo la disconnessione di servizi/forniture a chi è in difficoltà finanziarie;
  • Posticipando il processo di recupero debiti e le procedure di default per debito;
  • Annullando le multe per ritardi e gli interessi sul debito; e
  • Minimizzando le sospensioni pianificate di lavori critici.
  • Chi è in grado di pagare le bollette deve continuare a farlo – ciò è fondamentale per assicurarsi la sopravvivenza dei fornitori di servizi essenziali

Flessibilità per alcuni visti

Working holiday visa: Esenzione della limitazione di sei mesi di lavoro con lo stesso datore, se costui opera in un settore critico: sanità, terza età, assistenza ai disabili, servizi per la prima infanzia, agricoltura e alimentare. Inoltre sarà possible ottenere un altro visto se l’attuale è in scadenza nei prossimi sei mesi.

Seasonal Worker Program e Pacific Labour Scheme: Possibilità di estendere il visto fino ad un anno.

Temporary Skilled visa: I possessori di questo visto, comprendenti le sottoclassi 457 e 482, che hanno perso il lavoro, hanno a disposizione 60 giorni per trovare un altro sponsor o lasciare l’Australia   

Se la posizione è stata congelata e non sono stati licenziati, o se le ore sono state ridotte, non verrà considerata una violazione alle condizioni del visto. I possessori del visto possono accedere fino a 10 mila dollari della superannuation per l’anno finanziario in corso.

Studenti internazionali:

Possono rimanere se hanno un lavoro. Nel caso non abbiano un lavoro, sostegno famigliare o risparmi devono considerare altre soluzioni.


Gli studenti internazionali che lavorano nel settore della terza età e come infermieri possono lavorare più di 20 ore a settimana.


Possono accedere alla loro superannuation se sono stati in Australia per almeno 12 mesi.

Nel Victoria, studenti e studentesse internazionali riceveranno un pagamento che ammonta fino a 1.100$ come parte del pacchetto di sostegno di emergenza del governo del Victoria, misura che aiuterà decine di migliaia di persone nello stato.

Turisti: Devono ritornare a casa, in modo particolare se non hanno sostegno famigliare.

Sostegni per la salute mentale

Il governo ha aggiunto 10 sessioni di terapia psicologica sovvenzionate da Medicare per le persone soggette a ulteriori restrizioni nelle aree colpite dalla seconda ondata della pandemia di COVID-19.

Le persone hanno bisogno di un piano di trattamento per la salute mentale (https://www.healthdirect.gov.au/mental-health-care-plan) e una revisione del medico di famiglia per continuare a ricevere cure per la salute mentale dal loro psicologo, psichiatra, medico di famiglia o altro operatore sanitario.

Il portale per la salute mentale digitale del governo, Head to Health (www.headtohealth.gov.au), offre un'unica fonte di informazioni autorevoli e indicazioni su come mantenere una buona salute mentale durante la pandemia di coronavirus e in autoisolamento, come sostenere i bambini, persone care e come accedere a ulteriori servizi e cure di salute mentale.

Per essere aggiornato su come il governo australiano sta agendo, consulta la risposta del governo all’epidemia.

Per ulteriori informazioni in inglese visita health.gov.au/news/health-alerts/novel-coronavirus-2019-ncov-health-alert. 

Department of Home Affairs - information for the Australian community in your language.

Le persone in Australia devono stare ad almeno 1,5 metri di distanza dagli altri. Controllate le restrizioni del vostro stato per verificare i limiti imposti sugli assembramenti.

Se avete sintomi da raffreddore o influenza, state a casa e richiedete di sottoporvi ad un test chiamando telefonicamente il vostro medico, oppure contattate la hotline nazionale per le informazioni sul Coronavirus al numero 1800 020 080. 

Notizie e informazioni in 63 lingue sono disponibili sul sito: sbs.com.au/coronavirus.

Ascolta SBS Italian ogni giorno, dalle 8am alle 10am. Seguici su FacebookTwitter e Instagram.