SBS Radio App

Download the FREE SBS Radio App for a better listening experience

Advertisement
  • visa application form and passport, apply and permession for foreigner country (Getty Images)
Nuovo annuncio del Governo Turnbull: cittadini australiani e residenti permanenti potranno portare i loro genitori in Australia. 3 anni per 5.000 dollari, 5 anni per 10.000 dollari. Il tutto rinnovabile per una sola volta, quindi fino a un massimo di 10 anni. Ma le spese mediche saranno tutte a carico dei figli.
Italian
By
James Elton-Pym, Marco Lucchi, Presented by
Magica Fossati

5 May 2017 - 10:57 AM  UPDATED 5 May 2017 - 11:10 AM

Fino a 15.000 persone all'anno potranno portare i propri genitori in Australia per un periodo massimo di dieci anni, pagando $20,000: è l'annuncio del Governo Turnbull, fatto ai microfoni di SBS News.

In base a questa nuova tipologia di visto, l'onere finanziario delle eventuali spese mediche sarà a carico dei figli, che in quanto sponsor saranno legalmente tenuti a pagare un'assicurazione privata per i genitori.

I figli dovranno anche fare da garanti per qualsiasi spesa medica aggiuntiva che i loro genitori potrebbero dover sostenere in Australia.

“Ci sono spese ingenti per il contribuente associate ai costi sanitari associati ai genitori anziani” ha dichiarato il vice Ministro dell'Immigrazione Alex Hawke ai microfoni di SBS News.

“Quello è il problema a cui devono fare fronte i governi di tutto il mondo”.

Secondo il nuovo piano del Governo, sarà possibile richiedere un visto triennale dal costo di 5.000 dollari o un visto quinquennale da 10.000 dollari, con l'opportunità di un unico rinnovo per altri cinque anni allo stesso prezzo.

Le regole del visto aiuterebbero il governo a limitare i costi associati all'assistenza medica e, se diventeranno legge, potrebbero portare nelle casse dello stato centinaia di milioni di dollari. Se nel primo anno facessero domanda 15.000 persone, la quota stabilita massima dal governo, i costi associati alla richiesta del visto frutterebbero 150 milioni di dollari.

Il vice Ministro dell'Immigrazione Alex Hawke a proposito del nuovo visto

Coloro che otterranno il nuovo visto non potranno tuttavia lavorare, ma il governo auspica che possano aiutare le proprie famiglie “riducendo la pressione sugli asili”.

“I nonni sarebbero in grado, grazie al nuovo visto, di occuparsi dei nipoti mentre i genitori lavorano” ha dichiarato Hawke.

Ma il costo elevato del visto ha attratto le critiche dell'esperto di migrazione Henry Sherrell, dell'Australian National University.

“I costi sono molto elevati per un visto temporaneo” ha dichiarato Sherrell.

Mentre gli altri visti temporanei richiedono un'assicurazione medica privata, è più inconsueto richiedere agli immigrati di rinunciare ai servizi pubblici per emergenze sanitarie impreviste.

Questa è una delle prime volte in cui vediamo degli immigrati temporanei doversi sobbarcare il costo dell'assistenza sanitaria pubblica in questo paese”, ha dichiarato.

“I premi assicurativi privati potrebbero essere molto, molto alti”.

La mossa per limitare l'accesso all'assistenza da parte di immigrati anziani, fa seguito ad un rapporto della Productivity Commission risalente all'anno scorso, che stabilì che il costo medio di una persona che detiene un visto per genitori o parent visa si attesta tra i 335.000 e i 410.000 dollari.

Il governo intende annunciare ufficialmente il visto insieme al Budget la settimana prossima, mantenendo una promessa della campagna elettorale del 2016.

Il cambiamento è il frutto di mesi di consultazioni con la comunità ed è una risposta alle richieste delle comunità di immigrati che da tempo chiedono al Governo una riforma per i visti per genitori, sostenendo che l'attuale sistema è complesso e dà spesso origine a lunghi ritardi.

Coloro che sponsorizzano i propri genitori per il nuovo visto devono essere cittadini australiani o residenti permanenti, oppure “eligible New Zealand citizens”.

Chi ottiene il visto non potrà richiederlo oltre i 10 anni concessi, e il visto non darà accesso alla residenza permanente.

I parent visas attualmente sono distribuiti in varie tipologie, tra cui l'Aged Parent visa, il Contributory Parent (Temporary), il visto permanente Contributory Parent visa.

Dianne Pajarillo è un'infermiera australiana di origine filippina che lavora in un ospedale di Melbourne. Suo marito lavora come infermiere in un altro ospedale ed entrambi lavorano con turni notturni o nel corso del fine settimana.

La madre di Pajarillo vive con loro ed ha un Aged Parent visa; li aiuta ad allevare i figli, ma ogni anno deve rientrare nelle Filippine per rinnovare il visto.

Dianne Pajarillo ritiene che il suo interesse nel visto quinquennale “dipenderebbe dai costi associati”, dato che il rinnovo dell'Aged Care visa costa solo 130 dollari.

La donna paga già l'assicurazione medica privata della madre in base alle condizioni imposte dall'Aged Parent visa – $250 al mese con Medibank Private – e ritiene che sia giusto sostenere questa spesa.

“Lavoro nel settore sanitario. So bene cosa sta succedendo”, Pajarillo dichiara. “La popolazione sta invecchiando… e dobbiamo sostenerne i costi”.

Il Governo intende rendere disponibile il nuovo visto a partire da novembre, se verrà approvato dal Parlamento.

PM Malcolm Turnbull speaks with SBS News