SBS Radio App

Download the FREE SBS Radio App for a better listening experience

Advertisement
(SBS)

Centrelink ha cambiato i requisiti richiesti per sponsorizzare i genitori con il Parent Visa. Ecco i dettagli.

By
Virginia Padovese, Francesca Valdinoci
Published on
Friday, April 13, 2018 - 13:01
File size
6.12 MB
Duration
13 min 22 sec

Si tratta di un cambiamento apportato da Centrelink, quindi della legge del Social Security Act e non esattamente della legge di immigrazione. Ma chiaramente le ripercussioni di queste modifiche si vedono sugli immigrati.

“Un altro colpo negativo ai visti, questa volta per il ricongiungimento dei genitori, come se non fosse già difficile e costoso”.

Non c’era stata nessuna anticipazione su questo argomento ed ora si cerca di capire quali potrebbero essere le conseguenze di questa manovra su quello che sarà il futuro del Parent visa.

Cosa cambia?

Cambia il modo di concepire l’Assurance of Support, o meglio il suo valore.

L’Assurance of Support è quella pratica che lo sponsor affronta con il Centrelink, per garantire di avere una situazione finanziaria tale da poter sostenere eventuali spese future, che potrebbero presentarsi per i genitori. Ricordiamo che quando i genitori diventano residenti permanenti, come chiunque altro, non hanno diritto ai sussidi Centrelink per i primi 2 anni e alla pensione per i primi 10 anni.

Centrelink stabilisce a seconda dello stipendio del figlio degli ultimi due anni e dell’anno corrente, se la persona sia in grado o meno di sostenere i propri genitori. L’approvazione dell’Assurance of Support è essenziale per l’approvazione del visto. Tra l’altro non vengono accettate le richieste di chi ha debiti con il Commonwealth, ad esempio chi deve dei soldi all’ufficio delle tasse.

Tutte queste novità riguardano sia il visto che impiega 30 anni ad essere approvato, sia il visto che costa circa $45.000 a genitore.

Come si calcola il valore dello stipendio minimo?

C’è una cifra di riferimento (che cambia ogni anno) che dobbiamo considerare come cifra fissa e al momento è di $29.430,47. Che cosa rappresenta questa cifra? È lo stipendio che se un singolo senza figli dovesse avere, non gli darebbe accesso al sussidio di disoccupazione (New Start Allowance). Si prende questa cifra e si moltiplica per il numero delle persone coinvolte nella pratica, e cioè il figlio sponsor, a cui va aggiunto il numero di genitori che si vuole sponsorizzare (quindi 1 o 2) e l’eventuale partner del figlio che sponsorizza. Quindi diciamo che un figlio sposato che sponsorizza ambedue i genitori, deve moltiplicare questa cifra x 4. E già siamo a quasi 120.000 dollari. Quindi il figlio deve dimostrare di aver guadagnato quasi 120.000$ negli ultimi 2 anni. Questa cifra aumenta se lo sponsor ha figli e si aggiunge il 10% della cifra fissa dei 29.430,47 per ogni figlio.

Praticamente la cifra finale dello stipendio da dimostrare viene ad essere più del doppio di quella che sarebbe servita con la legge vecchia. Perché come cifra fissa si prendeva in precedenza proprio la cifra di riferimento del sussidio di disoccupazione, che è praticamente la metà, e non veniva conteggiato anche il partner nella moltiplicazione.

"Consiglio a chi ha già inviato la richiesta di visto ma non ha ancora avviato la pratica dell’assurance of support, di andare sul sito di Centrelink, calcolare la cifra che riguarda la propria pratica e vedere se ci si rientra", ci ha detto l'agente di immigrazione Emanuela Canini.

Cosa succede se una persona non soddisfa il requisito dello stipendio minimo?

In questo caso bisogna coinvolgere altre persone a prestarsi come garanti. L’esempio più immediato è quello di mettere insieme lo stipendio del coniuge. A quel punto decisamente si hanno più possibilità di soddisfare il requisito con due stipendi piuttosto che uno. Ma c’è da considerare che siccome nell’arco di una vita non si può garantire supporto per più di due persone, significa che se la coppia vuole portare tutti e quattro i genitori dovrà trovare qualche altro garante.

In generale, il garante può essere chiunque, anche un amico o un’organizzazione, ma questo garante poi diventa responsabile dei costi.

C'è una seconda novità, un ritocco del 50% sulle spese future dei genitori.

Oltre a dimostrare di avere un stipendio sostanzioso, bisogna anche versare un deposito al Centrelink. A seconda del visto questo può essere di $7.000 per una coppia di genitori per il visto economico (quello per cui si attendono 30 anni) e $14.000 per una coppia per un visto di quelli costosi. Queste cifre aumenteranno del 50% dal 1 aprile 2019, quindi tra un anno. Questi soldi rimangono in deposito al Centrelink per 2 o 10 anni a seconda del visto e vengono tenuti lì, in caso servano per erogare qualche servizio ai genitori e verranno restituiti alla fine, decurtati delle spese, o per intero se non verranno mai usati.

Questi cambiamenti riguardano chi ha presentato domanda dopo il primo aprile 2018 o sono retroattivi?

Le novità si applicano anche a chi ha richiesto un visto di ricongiungimento ma non ha ancora avviato la pratica con il Centrelink, quindi in un certo senso ancora una volta è stata applicata una retroattività su certi requisiti, anche se indirettamente. Perché non è retroattiva sulla richiesta del visto, ma sulla richiesta al Centrelink, che di solito avviene molto dopo. Quindi chi ha chiesto il visto e si trova in coda, verrà colpito dalla nuova legge se ha fatto richiesta al Centrelink dopo il primo aprile. Chi invece ha avviato già la pratica con il Centrelink prima del primo aprile, è salvo, anche se la pratica non è stata ancora finalizzata.

“Possiamo leggere queste modifiche come la maggior parte dei cambiamenti a cui abbiamo assistito negli ultimi tempi: vince chi se lo può permettere. Il resto arranca” Emanuela Canini.

"Evidentemente il costo di far entrare pensionati, nonostante il risparmio sui childcare e le tasse sui visti molto esose, non è sufficientemente conveniente per il governo", ci ha detto ancora Emanuela Canini, "Sarebbe interessante sapere quanti soldi effettivamente sono stati spesi dai depositi versati al Centrelink rispetto ai depositi che non sono stati toccati, per capire realmente il peso economico di questi ricongiungimenti e per dare un senso a questo ennesimo inasprimento".

Per altre storie e servizi in italiano seguiteci su Facebook.