SBS in Italiano

Carmela Yarnold, la resilienza di un'italiana in Australia

SBS in Italiano

Carmela Yarnold e la piccola Sofia

Carmela Yarnold e la piccola Sofia Source: Courtesy of Carmela Yarnold


Published 6 July 2022 at 4:13pm
By Andrea Pagani
Source: SBS

Arrivata nel 2014, Carmela ha vissuto otto anni intensissimi, tra amori a prima vista, malattie incurabili e una forza d'animo con pochi eguali.


Published 6 July 2022 at 4:13pm
By Andrea Pagani
Source: SBS


"Ho iniziato. Ho studiato, ho letto, ed ho imparato. L'ho fatto per Sofia, ed ora amo la mia vita ed il mio lavoro".

Queste sono parole di una donna che ha conosciuto il significato più profondo della parola "difficoltà", ma che nonostante tutto si è rialzata e ce l'ha fatta.

Carmela Yarnold, napoletana al 110%, era una ragazza che, come tantissimi altri giovani, era venuta in Australia nel 2014 con il Working Holiday Visa alla ricerca di un'esperienza, migliorare l'inglese, conoscere nuove realtà, e poi chissà.

Advertisement
Carmela Yarnold e Jason nel giorno del loro matrimonio, a settembre 2016.
Carmela Yarnold e Jason nel giorno del loro matrimonio, a settembre 2016. Source: Courtesy of Carmela Yarnold


E invece, arriva Jason, il suo principe azzurro. Nel 2015 le chiede di trasferirsi con lui a Bowen, in Queensland, e Carmela non ci pensa un attimo. Sì, dice, è l'uomo per me, fatto apposta per me.

Anche mia mamma mi ha detto "vai, è innamoratissimo di te"
Il sogno di Carmela, però, dura poco, ed il risveglio è brusco. Appena tornati da un viaggio in Italia, nel quale Jason aveva conosciuto il resto della famiglia di Carmela, arriva una notizia disarmante. Melanoma al quarto stadio, e prospettive di vita ridotte al lumicino per Jason.

La vita ha ancora in serbo una sorpresa per Carmela. Jason si sottopone ad una terapia sperimentale, ed i risultati sembrano incoraggianti. Carmela rimane incinta, e le cose sembrano migliorare. Ma purtroppo Jason non ce la fa, ed a Febbraio 2018 muore, non potendo assistere alla nascita della piccola Sofia, che nasce il 25 aprile.



Sofia è però la vera liberazione per Carmela, che mette da parte i demoni e tira fuori le unghie. Non soltanto cresce Sofia ("quando mi guarda, è lo sguardo di Jason che si posa su di me"), ma si prende carico dell'impresa edile che il marito aveva rilevato prima di morire.

Carmela non ha nessuna esperienza nel settore, ma ha voglia di farcela, per se', per Jason, per Sofia, e anche per Gonzalo, il labrador che porta il nome dell'ex centravanti del Napoli, Higuain.

La piccola Sofia ed il cane Gonzalo
La piccola Sofia ed il cane Gonzalo Source: Courtesy of Carmela Yarnold


Oggi Carmela è una donna che la vita ha reso infrangibile, e che non desidera altro se non "felicità per la mia piccola Sofia, e che questa storia possa servire a tutti coloro che si sentono in difficoltà. Ce la potete fare, credete in voi stessi".

Ascolta la storia di Carmela Yarnold

LISTEN TO
italian_b89c3c49-a27b-4216-9aed-19af3fcd1c8d.mp3 image

Arrivata nel 2014, Carmela ha vissuto otto anni intensissimi, tra amori a prima vista, malattie incurabili e una forza d'animo con pochi eguali.

SBS Italian

06/07/202218:09


Ascolta  tutti i giorni, dalle 8am alle 10am. 

Seguici su Facebook, Twitter e Instagram o abbonati ai nostri podcast cliccando qui.


Share