SBS in Italiano

Ucraina, le bombe a Kiev e quel grano che non parte

SBS in Italiano

Firefighters continue to dampen down a rail freight rolling stock repair facility in Darnytsia district after a Russian air strikeon June 05 in Kyiv (Kiev), Ukraine, 05 June 2022.

Vigili del fuoco all'opera al laboratorio di riparazione di mezzi ferroviari a Kiev bombardato dalle forze russe il 5 giugno 2022. Source: AAP Image/EPA/OLEG PETRASYUK


Published 6 June 2022 at 11:33am
By Massimiliano Gugole
Source: SBS

Mentre le forze aeree russe tornano a colpire alcune zone della capitale ucraina, rimane problematica l'esportazione del grano, da cui dipendono molti Paesi.


Published 6 June 2022 at 11:33am
By Massimiliano Gugole
Source: SBS


Domenica 5 giugno i bombardamenti russi sono tornati a colpire la capitale ucraina Kiev in due zone della città. 


IN EVIDENZA

Advertisement
  • Alla fine della settimana scorsa il conflitto in Ucraina ha oltrepassato i 100 giorni
  • Le Nazioni Unite stimano che la guerra abbia già provocato più di 4.000 morti e oltre 5.000 feriti
  • I combattimenti continuano in particolare nelle province di Luhansk e Donetsk che costituiscono il Donbas, l’area orientale dell’Ucraina dove si parla prevalentemente russo

La settimana scorsa Papa Francesco aveva lanciato un appello affinché il grano ucraino non fosse utilizzato come arma di guerra. 

"Proprio la zona in cui si combatte è una delle aree con la più alta concentrazione di terre nere al mondo", spiega ai microfoni di SBS Italian il giornalista Giuseppe D'Amato, che segue da anni l'area dell'ex Unione Sovietica.

La 'terra nera' è un raro e particolare tipo di suolo altamente fertile, che si trova soltanto in pochissime zone al mondo. A causa della presenza di questo suolo, chiamato localmente černozëm, l'Ucraina svolge un ruolo fondamentale nel garantire la sicurezza alimentare mondiale.



Il grano solitamente lasciava il Paese dal porto di Mariupol, ora in mano russa, e l'alternativa è Odessa, che però gli ucraini avevano minato per impedirne l'invasione da parte dei russi. 

Il presidente Putin ha promesso di non attaccare le navi che trasportano il grano ucraino, ma la trattativa è in corso e le difficoltà logistiche sono enormi.
Ascolta l'intervento del giornalista Giuseppe D'Amato

LISTEN TO
Ucraina, le bombe a Kiev e quel grano che non parte image

Mentre le forze aeree russe tornano a colpire alcune zone della capitale ucraina, rimane problematica l'esportazione del grano, da cui dipendono molti Paesi.

SBS Italian

06/06/202208:39


Ascolta SBS Italian tutti i giorni, dalle 8am alle 10am.

Seguici su Facebook, Twitter e Instagram o abbonati ai nostri podcast cliccando qui.


Share